2017-01-04 09:12:46
Fidelity card: aderire a un circuito o crearne uno personalizzato?
Quando si decide di avviare una campagna di fidelizzazione clienti si possono scegliere due strade diverse. Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna?

Fidelizzazione clienti e circuito: quale strada scegliere?

Quando si decide di avviare una campagna di fidelizzazione clienti si possono scegliere due strade:

  1. Adesione a un circuito preesistente;
  2. Creazione di un programma personalizzato.

Al momento la tipologia più in voga è la seconda: ogni esercizio ha un proprio programma fedeltà, dà ai clienti una tessera personalizzata riportante il proprio marchio, sceglie modalità e premi, è autonomo in tutto.

Aderire a un circuito preesistente può avere diversi vantaggi e togliere oneri soprattutto a quelle piccole attività che non hanno sufficienti risorse marketing per gestire un circuito personalizzato. Vediamo il pro e il contro delle due varianti.

FIDELITY CARD: CIRCUITO DI FIDELIZZAZIONE PREESISTENTE 

Un circuito di fidelizzazione condiviso è gestito da un team di amministrazione e coinvolge più aziende, spesso ramificate su diversi punti vendita

La struttura è la seguente:

Amministratore del circuito => Azienda 1 --> Punti Vendita A, B, C

                                                  => Azienda 2 --> Punti Vendita A, B, C

                                                  => Azienda 3 --> Punti Vendita A, B, C

Il centro amministrativo del programma fedeltà è sempre lo stesso, per tutte le aziende.

L'amministratore deve:

  • Selezionare le aziende che entrano a far parte del circuito;
  • Decidere il programma di fidelizzazione;
  • Decidere le campagne di marketing;
  • Definire i premi.

Le decisioni in merito al programma loyalty sono prese dall'alto: l'azienda che fa parte del circuito aderisce a un sistema già deciso. La singola realtà ha potere ridotto, limitato al proprio punto vendita, che varia a seconda della contrattualità; può ad esempio elaborare statistiche oppure avviare campagne SMS o di Direct Marketing. Però il programma e i premi sono gestiti a livello globale: il punto vendita non può agire liberamente in tal senso.

Di solito a ciascun punto vendita è richiesto una partecipazione economica per aderire al circuito: questa sorta di "tassa" viene usata tra le altre cose per il marketing e la pubblicità.

Aderire a un circuito di fidelizzazione preesistente ha dei vantaggi per le piccole realtà:

  • Marketing e pubblicità: risorse centralizzate si occupano del marketing, della crescita degli esercizi aderenti e delle campagne pubblicitarie per aumentare il numero di clienti. La piccola realtà non deve farsi carico di questi oneri;
  • Richiamo tra esercenti e passaparola: possono aderire al medesimo circuito aziende di diverso tipo, ad esempio, una SPA e un negozio di abbigliamento. Le attività si fanno dunque pubblicità l'un l'altra.
    Di solito gli amministratori sono attenti a non inglobare aziende concorrenti nella stessa zona territoriale, per cui ogni servizio è l'unico a far parte del programma nel raggio di alcuni km.

FIDELITY CARD: PROGRAMMA PERSONALIZZATO

Scegliere di avviare un programma fedeltà personalizzato lascia indubbiamente molta più libertà, ma anche responsabilità e costi spesso difficilmente affrontabili da piccoli negozi e commercianti.

Tra i vantaggi di creare un programma fedeltà personalizzato figurano:

  • Totale gestione interna;
  • Scelta delle modalità di fidelizzazione;
  • Scelta dei premi;
  • Libertà a livello di marketing e pubblicità.

Tra gli svantaggi abbiamo:

  • Per il marketing si deve spesso affrontare una spesa notevole, a seconda della qualifica del personale e dei mezzi su cui si sceglie di effettuare pubblicità;
  • A meno che il proprio brand non sia già molto conosciuto, la strada per la crescita della Brand Awareness può essere lunga e costosa;
  • Gli oneri per la gestione di software e del personale addetto possono incidere in maniera rilevante sui costi, soprattutto in una fase iniziale.

PROGRAMMA FIDELITY: COSA SCEGLIERE?

Di fronte alla domanda "Meglio aderire a un circuito preesistente o crearne uno ex novo", è difficile dare una risposta universale. Ecco alcuni consigli per capire quale strada intraprendere:

  • Disponibilità economica: sono in grado di sostenere da solo i costi del software, della stampa delle card, del personale e della pubblicità?
  • Disponibilità di risorse: ho personale qualificato per l'avvio di un programma fedeltà?
  • Costanza: sono sicuro di riuscire a portare avanti tutto il processo nel tempo?

A voi la decisione.

Autore: Nao Group
Post dal Blog: Card e Tessere
440 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001