2016-11-25 08:10:30
Lettore barcode: come funziona
Vi siete mai chiesti come funziona e che vantaggi ha il lettore barcode?

Lettore barcode: strumento immancabile nel commercio e nell'industria

In qualsiasi negozio o supermercato vi rechiate, l'addetto alle vendite utilizza un lettore di codice a barre, più comunemente detto "lettore barcode" (o "barcode reader") secondo la versione anglofona.

Di qualunque tipo sia il lettore barcode - portatile, con memoria, wireless - il suo compito è sempre lo stesso: leggere il codice a barre e trasformarlo in numero e in informazioni relative al prodotto.

Facciamo un passo indietro e vediamo cosa sono i codici a barre.

COSA SONO I CODICI A BARRE

Era il 1973 e i primi codici a barre iniziarono a fare la loro comparsa negli Stati Uniti con il nome "UPC", acronimo di Universal Product Code, ancora oggi standard di codici a barre largamente diffuso nel Nord America, nel Regno Unito, nell'Australia e nella Nuova Zelanda e presenti sui prodotti importati da tali Paesi.

Bisogna aspettare però un anno dopo, esattamente il 26 giugno 1974, per vedere il primo codice a barre applicato a un prodotto, un pacchetto di gomme americane ora conservato nel Smithsonian's National Museum of American History.

L'idea all'origine dei codici a barre nasceva dalla necessità di codificare la merce e renderne più facile l'identificazione e la gestione a livello di vendita e di magazzino: e così iniziarono a diffondersi in tutto il mondo degli standard di codici a barre, tra cui l'EAN ("Europan Article Number"), il codice a 13 cifre più diffuso in Italia. Altri standar diffusi in Italia sono il Farmacode, attualmente usato dal Ministero della Salute per identificare i medicinali, il codice 128, molto usato in ambito industriale, il GS1 DataBar, l'EAN 8 (versione ridotta dell'EAN 13).

I codici a barre più usati sono quelli lineari, composti da un susseguirsi di barre e spazi. Esistono anche codici a barre bidimensionali, che vengono letti con apparecchi fotografici e smartphone: uno dei casi più noti è il QR code, ma ne esistono altri (Aztec Code, Code 1, ColorCode...).

LETTORE BARCODE: TIPOLOGIE E FUNZIONALITÀ

Il codice a barre può essere letto da uno strumento apposito, ovvero il lettore barcode, un dispositivo tecnologico che tramite un raggio laser legge il codice a barre e lo converte in un codice numerico.

Lo scanner o lettore barcode può essere portatile, fisso, wireless, dotato di memoria interna, collegato a un pc tramite cavo o per mezzo di collegamento senza fili: in ogni caso, per funzionare il lettore barcode deve dialogare con un software gestionale. Vediamo nel dettaglio le diverse varianti:

  • Lettore barcode wireless: la lettura viene fatta con una pistola, e a ogni lettura corrisponde un'azione diretta sul pc o sulla cassa. Raggio d'azione limitato e comunicazione in tempo reale con computer o cassa;
  • Lettore barcode con cavo: stessa funzionalità del lettore barcode wireless, ma è dotato di cavo per connettersi al registratore di cassa o al computer. Tipologia molto economica e semplice da usare;
  • Lettore barcode con memoria: indipendente, permette di spostarsi in maniera libera. Grazie alla possibilità di eseguire e memorizzare molte letture una dietro l'altra, il lettore barcode con memoria è particolarmente utile per la gestione del magazzino e l'emissione di documenti fiscali;
  • Lettore da incasso: utilizzato soprattutto nei supermercati e nelle catene di grande distribuzione, è uno scanner che viene incassato in un banco ed è ideale per situazioni con alti volumi di merce in uscita.

La trasmissione di dati avviene in modalità diverse a seconda della tipologia di supporto fisico: via bluetooth, via USB, via wireless, in maniera diretta. 

LETTORE BARCODE: VANTAGGI

Una volta che la merce viene codificata con i codici a barre, il lettore barcode permette di svolgere in maniera estremamente semplice e automatizzata una serie di operazioni, tra cui:

  • Lettura automatizzata senza la digitazione manuale di codici, con rischio di errore ridotto a zero;
  • Rapidità di esecuzione, fondamentale in contesti di vendita in cui transitano molti clienti;
  • Immediata emissione di scontrino o fattura;
  • Gestione ottimale della fase di carico e scarico della merce in magazzino, con controllo costante di eventuali forniture errate.

Il lettore barcode ha semplificato in modo significativo un complesso processo una volta totalmente manuale, velocizzando i tempi, garantendo un'ottimale gestione della merce e riducendo la possibilità di errore.

Ancora una volta, la tecnologia arriva in nostro soccorso!

Autore: Nao Group
Post dal Blog: Card e Tessere
793 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001